a

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget.

242 Wythe Ave #4, Brooklyn, NY 11249
1-090-1197-9528
office@ourbusiness.com

SISTEMA COSTRUTTIVO
PLATFORM FRAME

Questo sistema, detto anche a “telaio leggero” o “telaio a maglia stretta”, si distingue per l’utilizzo di pareti formate da montanti e correnti di piccola sezione tenuti insieme da pannelli laterali di controventamento.
Il suo funzionamento è analogo a quello delle tradizionali costruzioni in muratura; analogamente a queste, i carichi verticali (neve, sovraccarichi, etc..) ed i carichi orizzontali (vento e sisma) vengono ripartiti dalla copertura e dai solai alle pareti verticali le quali, a loro volta, li “scaricano” alle fondazioni in c.a. (a platea o trave rovescia) e da qui a terra.

Il sistema Platform Frame:

  • si presta molto bene ad essere utilizzato per edifici di altezza limitata (4 /5 piani);
  • consente di raggiungere facilmente ottime prestazioni energetiche, di benessere termoigrometrico e acustico;
  • consente di raggiungere facilmente ottime prestazioni acustiche;
  • consente realizzazioni molto veloci;
  • consente prezzi molto competitivi rispetto alle soluzioni tradizionali (muratura, c.a., acciaio) a parità di prestazione;
  • consente di raggiungere facilmente ottime resistenze al fuoco;
  • ottime prestazioni antisismiche del fabbricato.

SISTEMA COSTRUTTIVO
XLAM

Questo sistema, detto anche a “parete massiccia” o “CLT” (Cross Laminated Timber), si distingue per l’utilizzo di elementi pieni realizzati tramite la sovrapposizione di più strati di tavole di legno disposti a fibre incrociate. Questi strati sono generalmente incollati tra loro, ma possono anche essere assemblati con connettori metallici o lignei.
Questi elementi, svolgono contemporaneamente la funzione di portanza nel piano sia dei carichi verticali che orizzontali.

Il suo funzionamento è analogo a quello delle tradizionali costruzioni in muratura; analogamente a queste, i carichi verticali (neve, sovraccarichi, etc..) ed i carichi orizzontali (vento e sisma) vengono ripartiti dalla copertura e dai solai alle pareti verticali le quali, a loro volta, li “scaricano” alle fondazioni in c.a. (a platea o trave rovescia ) e da qui a terra.

Il sistema Xlam:

  • si presta molto bene ad essere utilizzato per edifici di altezza considerevole (fino a 10 piani attualmente);
  • consente di raggiungere facilmente ottime prestazioni energetiche, di benessere termoigrometrico e acustico;
  • consente realizzazioni molto veloci;
  • consente prezzi molto competitivi rispetto alle soluzioni tradizionali (muratura, c.a., acciaio) a parità di prestazione;
  • ottime prestazioni antisismiche del fabbricato.

ALUFOOT

Il sistema Alufoot è un sistema brevettato per risolvere l’attacco a terra delle costruzioni in legno, il punto più critico delle stesse.

Attualmente le pareti delle strutture in legno vengono posate sopra cordoli di rialzo in c.a. o cordoli di radice in legni di specie durevole (es. larice), tuttavia persistono diversi aspetti di difficile controllo:

  • eccessive imprecisioni geometriche di costruzione;
  • schiacciamento ortogonale alle fibre del legno;
  • ridotta durabilità della fondazione e della struttura a causa di umidità di risalita;
  • difficoltà a realizzare attacchi staticamente efficienti e durevoli;
  • difficoltà a realizzare impermeabilizzazioni e isolamenti termici della fondazione.

Il sistema di attacco a terra proposto permette di superare tutti questi problemi ed è così caratterizzato:

  • Sistema di fondazione in alluminio, leggero e infinitamente durevole;
  • Sostituisce i cordoli di rialzo in calcestruzzo e le travi radice in legno;
  • Perfetta rettilineità e planarità della trave radice in alluminio;
  • Facilità e precisione di posa e regolazione plano-altimetrica;
  • Facilità e velocità di fissaggio delle pareti in legno;
  • Staffe di fissaggio regolabili, fissate con bulloni alla trave radice;
  • Capacità di carico della trave radice certificata;
  • Portata delle staffe di ancoraggio certificata;
  • Taglio termico in fondazione;
  • Risalita di umidità eliminata;
  • Facilità di impermeabilizzazione e isolamento termico della fondazione;
  • Durabilità e salubrità della costruzione in legno;
  • Economia, velocità e pulizia del cantiere.